"Un Paese è sviluppato non quando i poveri posseggono automobili, ma quando i ricchi usano mezzi pubblici e biciclette" Gustavo Petro, sindaco di Bogotà.

Email Stampa

Le nostre iniziative

Evento 

Titolo:
Foce dei Vaggi
Quando:
23.02.2013 
Dove:
Deiva Marina FS - Deiva Marina
Categoria:
MTB - Fuoristrada rispettando la natura

Descrizione

 

 

 

 

 

 

 

Gita che ci farà scoprire alcuni dei sentieri dell'entroterra di Levanto e Bonassola, raggiunti con una salita per buona parte asfaltata partendo da Deiva Marina. Il percorso originario che prevedeva la salita al monte S. Nicolao è stato ridotto per rendere la gita meno lunga e meno impegnativa.

Si parte da Deiva Marina seguendo la strada provinciale che sale verso il Bracco, dopo 5,1 km all'altezza del terzo tornante si gira per le località Ca' di Lazzino e Castagnola. Appena dopo Castagnola (7,6 km, quota 280 m) si prende una ripida stradina sulla sinistra, dapprima asfaltata e poi sterrata,  che con pendenze sostenute (10-15%), intervallate da un tratto in falsopiano, ci fa raggiungere la strada provinciale che sale da Levanto verso il Bracco (10,7 km, quota 605 m). Seguendo la strada asfaltata in lieve discesa si raggiunge la località Foce di Vaggi (12,3 km, quota 585 m). Inizia adesso il principale tratto fuoristrada della gita con una ripida salita su strada forestale al limite della pedalabilità che ci permetterà di raggiungere il punto più alto (Colle Forcola, 13,3 km, quota 705 m). Da qui inizia una bella discesa su di un tracciato senza grosse difficoltà tecniche, tranne un breve tratto roccioso, fino al Passo del Colletto (16,4 km, quota 465 m). Dal Passo si gira a destra su stretto sentiero che poi si allarga a strada sterrata e si scende a sinistra di nuovo sulla provinciale da Levanto per il Bracco. Quasi subito si gira a destra sulla provinciale per Framura (17,9 km, quota 420 m) fino alla località Reggimonti, dove si prende una strada cementata che scende a Montaretto (20 km, quota 295 m). Usciamo da Montaretto con una breve scalinata che termina presso un'edicola sacra. Poco dopo giriamo a sinistra su un sentiero che scende nel bosco e poi con una serie di gradini cementati raggiungiamo un bivio (21 km quota 180 m) dove si va a destra per sentiero, poi in parte per crose ed in parte per strada si scende fino alla stazione di Bonassola (22 km).

Gita abbastanza impegnativa di 22 km e 800 m di dislivello, con pochi brevi tratti da fare a piedi.

La traccia completa della gita è scaricabile dai file del forum mtb_genova, dalla cartella "tracce GPS", sottocartella "proposte gite 2012" (Deiva-Bonass-new2.gpx).

Appuntamento alle ore 8:30 alla stazione di Deiva Marina raggiungibile con il treno regionale n. 2041 con queste partenze genovesi: Voltri 6:42, Pra 6:46, Pegli 6:50, Sestri Ponente 6:54, Cornigliano 6:58, Sampierdarena 7:03, Principe 7:11, Brignole 7:20, Sturla 7:26, Quarto 7:29, Quinto 7:33, Nervi 7:36.

Ritorno previsto da Bonassola con il treno regionale n. 2048 che parte alle 12:49 e che arriva a Brignole alle 14:12 (ferma in tutte le stazioni genovesi precedenti ed arriva fino a Principe, coincidenza a Brignole alle 14:22 con treno regionale per Pontedecimo).

Procurarsi i biglietti del treno per le proprie percorrenze.

Assicurarsi della perfetta efficienza della propria mountain-bike e portarsi camera d’aria di scorta o kit di riparazione.

Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 19 del giorno precedente all’indirizzo e-mail adbge@libero.it.

Accompagna Giovanni

Sede

Sede:
Deiva Marina FS
Città:
Deiva Marina
Joomla templates by a4joomla