"Un Paese è sviluppato non quando i poveri posseggono automobili, ma quando i ricchi usano mezzi pubblici e biciclette" Gustavo Petro, sindaco di Bogotà.

Email Stampa

Circolo FIAB Amici della Bicicletta

Evento 

Titolo:
Il monte Anchetta - Diff. ✰✰✰
Quando:
10.03.2018 
Dove:
Chiavari FS - Chiavari
Categoria:
MTB - Fuoristrada rispettando la natura

Descrizione

logo fuoristrada

Gita che dal mare di Chiavari ci porterà sulle alture di Leivi e poi fino al monte Anchetta per poi ritornare al mare per sentieri e crose.

Dalla stazione di Chiavari si procede nel centro fino ad imboccare la crosa in forte pendenza di Salita al Castello che prosegue sul crinale attraversando più volte la strada asfaltata via Ri Alto (con qualche breve tratto a piedi in corrispondenza degli attraversamenti). La crosa si immette poi sull'asfalto che si segue fino ad immettersi in via Belvedere che porta alla chiesa di San Michele, dove inizia un tratto su sentiero in falsopiano che ci permette di raggiungere la chiesa di San Bartolomeo dove si riprende l'asfalto (via Miramare). Si prosegue su asfalto fino a Leivi, quindi per Villa Oneto e con pendenza maggiore fino al monte Anchetta. Appena prima di raggiungere il ristorante il Galletto si sale sulla destra fino ad un punto panoramico su Rapallo. Da qui inizia la discesa su mulattiera lastricata con alcuni gradini, in parte tecnica, che con un ultimo tratto in falsopiano raggiunge il Santuario della Madonnetta. Dal Santuario si scende sulla sinistra sempre sulla mulattiera lastricata che aumenta però di pendenza (tratto che si consiglia di fare a piedi per i meno dotati tecnicamente) fino ad immettersi su un tratto facile in falsopiano e quindi di nuovo in discesa ma su tratto cementato che poi diventa asfaltato e che segue il crinale, con purtroppo la vista del mare nascosta da un muro in pietra, fino al termine della stradina. Si prosegue quindi su sentiero in salita in forte pendenza e abbastanza tecnico, che costringe a qualche passo a piedi, verso il monte Telegrafo. Prima di raggiungere la cima si gira a destra su sentiero in discesa che confluisce su uno più ampio che si prende a destra fino a scendere con qualche ripido tornante sull'Aurelia. Scendendo verso Chiavari giriamo a destra prima della galleria delle Grazie su strada asfaltata che ci porta all'omonimo Santuario, che merita una visita. Dal Santuario si scende una scalinata a piedi e ci si immette a destra su un sentiero che scende lungo il pendio con lunghi traversi e tornanti, fino al tratto finale con alti gradini e stretti tornanti da fare a piedi per immettersi infine sull'asfalto a meno di 1,5 km dalla stazione.

Giro mediamente impegnativo di 19 km e 650 m di dislivello con alcuni tratti di sentiero abbastanza tecnici e con qualche tratto da fare a piedi sia in salita che in discesa.

Appuntamento alle 8:10 alla stazione di Chiavari raggiungibile con il treno regionale n. 2295 che parte da Savona e transita in tutte le stazioni genovesi tra cui Sampierdarena alle 7:03, Principe 7:11, Brignole 7:20, Sturla 7:26, Nervi 7:36.

Ritorno previsto da Chiavari con il treno regionale n. 24538 che parte alle 12:40 e ferma in tutte le stazioni genovesi tra cui Brignole 13:35, Principe 13:46, Sampierdarena 13:54.

Entrambi i treni prevedono il trasporto bici intera.

Procurarsi il biglietto del treno per la propria percorrenza.

Assicurarsi della perfetta efficienza della propria mountain-bike e portarsi camera d’aria di scorta o kit di riparazione.

Partecipazione gratuita. Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 19 del giorno precedente all’indirizzo e-mail mtb@adbgenova.it.

Accompagna Giovanni.

 

Sede

Sede:
Chiavari FS
Città:
Chiavari
Joomla templates by a4joomla