"Un Paese è sviluppato non quando i poveri posseggono automobili, ma quando i ricchi usano mezzi pubblici e biciclette" Gustavo Petro, sindaco di Bogotà.

Trasporto intermodale

bicintreno

FIAB Genova - Amici della Bicicletta si batte per rendere sempre più efficace l'integrazione dei mezzi di trasporto collettivo con la bici. Nell'ottica di diffondere la mobilità sostenibile forniamo le seguenti informazioni sui servizi attualmente disponibili in città:

Servizio treno + bici di Trenitalia
www.trenitalia.com

Trasporto nella sacca o bici pieghevole
Il  trasporto  delle  bici  è  ammesso  gratuitamente  su tutti  i  treni, in  ragione  di  una  bicicletta  per  ciascun viaggiatore,  purché  sia  smontata  e  contenuta  in  una  sacca  o  si  tratti  di  una  bici  pieghevole  opportunamente chiusa. In entrambi i casi le dimensioni non devono essere superiori a cm. 80x110x40 e non devono arrecare pericolo o disagio agli altri viaggiatori. Come detto questa norma vale per tutti i treni quindi non solo i regionali ma anche l’alta velocità, gli intercity, i treni cuccette, ecc.

A volte le sacche in commercio sono ingombranti o di materiali rigidi non idonei per il trasporto sulla bici una volta scesi dal treno. Per questo motivo abbiamo preparato delle istruzioni su come costruirsi in casa una sacca porta bici. Molti cicloviaggiatori di FIAB Genova usano queste sacche con soddisfazione da diversi anni.

Trasporto della bici montata
Sui  treni  Regionali  espressamente  indicati  con il simbolo della bici nell’orario è  possibile  trasportare  la  bicicletta montata (massimo 1 per viaggiatore e di lunghezza non superiore a 2 metri).

In genere i treni regionali sono dotati di un apposito vano dove sistemare la bici. Nei treni più vecchi questo si trova al lato opposto del locomotore (quindi in testa quando il locomotore spinge, in coda quando il locomotore tira). I treni più moderni, tipo il Jazz che già circola in Liguria, ed i Pop e Rock che arriveranno in futuro hanno i vani bici lungo il treno. In genere dove c'è il vano c'è anche il simbolo della bici ma non sempre è così. Quando il treno è previsto per il trasporto delle bici ma il vano non c'è occorre sistemare la bici sulle piattaforme o nei vestiboli se presenti, preferibilmente nell'ultima carrozza e senza dare fastidio agli altri passeggeri.

Sui treni del contratto di servizio stipulato tra regione Liguria e Trenitalia il trasporto della bici montata è gratuito. Per sapere quali sono questi treni occorre andare sul sito della Direzione Trenitalia della Liguria quindi accedere alla pagina informazioni utili ed infine ai link utili. Qui si troverà il link al file PDF aggiornato con l’elenco dei treni.

Merita un approfondimento su cosa vuol dire trasporto bici gratuito sui treni regionali del contratto di servizio della Liguria. Questo non vuol dire che la bici viaggia gratis su tutti i treni che circolano in Liguria  ma che viaggia gratis su tutti i treni finanziati dalla regione Liguria anche quando questi viaggiano fuori dai confini regionali. Questo fa sì che i Genova – Milano e vice versa portano la bici gratis anche fuori dai confini regionali in quanto treni finanziati dalla Liguria. Al contrario i Genova – Torino e vice versa essendo finanziati dalla regione Piemonte, dove la gratuità per la bici non c’è, prevedono il pagamento del supplemento bici. Ci sono diverse situazioni di questo tipo, per questo è bene consultare l’elenco aggiornato sopra citato.

Quando invece è necessario avere un supplemento per il trasporto delle bici si può alternativamente acquistare:
• un biglietto di seconda classe valido per la stessa relazione del viaggiatore;
oppure
• il supplemento bici di €3,50. Il supplemento bici è utilizzabile fino alle ore 23.59 del giorno indicato sul biglietto.  

 

Servizio treno + bici della Ferrovia Genova-Casella
https://www.ferroviagenovacasella.it

Con questo simpatico trenino, che nel 2019 ha compiuto 90 anni, un piccolo gruppo di viaggiatori con 3-4 biciclette al seguito, deve telefonare (numero 848 000 030 oppure 0105582414) con un giorno d'anticipo e comunicare l'orario in cui si utilizzerà il  treno per avere la conferma di poter salire in vettura.

La   tariffa per il  trasporto di ciascuna bicicletta è pari ad un biglietto alla tariffa in vigore per la tratta percorsa.
Un gruppo più numeroso potrà, prenotandolo, utilizzare un apposito carro porta bici che garantisce un’ottima capacità di trasporto (le bici vengono appese verticalmente alle pareti, consentendo di caricare fino a 18 biciclette), estrema facilità nelle operazioni di carico/scarico, copertura e totale protezione dalle intemperie. Per un preventivo sulla riservazione del carro bici, occorre contattare il Servizio Clienti all’indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Mezzi AMT (bus urbani – funicolari – ascensori – metropolitana – nave bus)
http://www.amt.genova.it/

A bordo di tutti i mezzi AMT è ammesso il trasporto di una bici pieghevole per passeggero purché posta all'interno di un'apposita sacca (di dimensioni non superiori a cm 85x75x40) e che non arrechi disagio o pericolo agli altri viaggiatori. Sulle funicolari Zecca-Righi e Sant'Anna, e su tutti gli ascensori escluso quello di Castelletto Levante (piazza Portello – spianata Castelletto) è consentito anche il trasporto di biciclette non pieghevoli. Detti veicoli dovranno essere sistemati in modo da non arrecare intralcio o danno agli altri passeggeri. E' consentito il trasporto gratuito per ciascun viaggiatore di una sola bicicletta come sopra descritto.

 

Mezzi ATP Esercizio (bus extraurbani)
L’azienda dispone di un Iveco Daily con carrello per il trasporto di 12 biciclette. Il Bike bus ha 19 posti a sedere e si rivolge principalmente a operatori turistici, gruppi di sportivi, appassionati di mountain bike e ciclo turismo che desiderano raggiungere le località dell’entroterra appenninico attrezzate con percorsi e strutture alle attività su 2 ruote.

Per informazioni e preventivi si può contattare l'ufficio noleggi scrivendo a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. o telefonare al numero 3485703220.

Su alcune relazioni di linea a partire dal 2020 verranno  sistemati dei portabici posteriori in grado di trasportare 6 bici per bus.

Joomla templates by a4joomla